Assicurazione moto: tariffe giuste per gli italiani

Assicurazione moto: tariffe giuste per gli italiani

Tra gli addetti ai lavori c'è la netta convinzione che le tariffe dell'assicurazione moto siano eccessivamente alte, eppure per oltre la metà dei motociclisti italiani non è proprio così. Lo si evince da un sondaggio pubblicato da una rivista di settore, secondo cui il 51,7% degli intervistati ritiene tutto sommato accettabile se non addirittura conveniente il costo della polizza Rc moto. Semmai i problemi sono altri...

Il dato, sicuramente sorprendente, va però analizzato in tutti i suoi aspetti: e se è vero che la normativa permette alcuni escamotage per risparmiare sulla polizza – si pensi per esempio ai vantaggi dell'assicurazione moto temporanea, che consente di assicurare il veicolo solo per il periodo in cui viene effettivamente utilizzato (e la moto è il mezzo che si presta più di qualunque altro a un uso stagionale) - è anche vero che i motociclisti maggiormente soddisfatti dal costo dell'assicurazione risiedono in gran parte nelle provincie del nord Italia, dove si pagano tariffe decisamente inferiori. Insomma, tutto è relativo!

L'indagine condotta dal portale Motociclismo.it ha rilevato anche che, a parità di prezzo, il 62,7% dei centauri di casa nostra preferisce rivolgersi alle compagnie assicurative tradizionali e solo il 7% a quelle telefoniche e online (il 30,3% si dichiara invece indifferente). Alla stessa maniera il 57% ha sottoscritto la polizza presso un'agenzia fisica mentre il 38,7% ha fatto tutto direttamente sul web.

Segno, forse, che i motociclisti guardano con diffidenza alle innovazioni. Lo dimostrerebbe anche il dato secondo cui il 38% non monterebbe mai la scatola nera sulla propria moto, soprattutto per motivi di privacy. In realtà un buon 40,9% sarebbe pure d'accordo con la black box, ma solo se gli permettesse di risparmiare in maniera congrua sul costo dell'assicurazione (non meno di 50 euro all'anno, ma preferibilmente dai 100 in su).

In definitiva, il fattore più importante quando si sceglie l'assicurazione moto resta sempre lo stesso, il prezzo. La pensa così il 33,1%, ma c'è pure un buon 26,1% che non prende neanche in considerazione la possibilità di cambiare, a prescindere dalla tariffa che paga, e prosegue con la stessa compagnia quasi per inerzia.